lunedì , 28 Settembre 2020
Home / ATE-Park / Progetto

Progetto

Il Progetto ATE-Park (da ATEsina e Indoor Park) è nato nel maggio 2011 all’interno dell’attività di volontaria dell’associazione “Famiglie insieme” di Trento di Roberta G. Arcaini, constatando come manchi nel territorio cittadino, ma anche fuori, una ampia struttura coperta che permetta l’incontro di numerose persone, come capita appunto in occasione di incontri, assemblee di associazioni. Da tale esigenza è partita l’attenzione ad altri bisogni, come ad esempio da parte di associazioni senza una sede idonea, come pure a spazi per i giovani e, più in generale LUOGHI per INCONTRARSI, per tessere RELAZIONI. Ultimamente le letture si sono ampliate anche a possibili utilizzi temporanei, come per es. attività artistiche, commerciali.
Nel tempo è stata curata una rassegna stampa dai quotidiani locali e, visitando alcune grandi città italiane e capitali europee, si è definito sempre più il progetto. Fra le molte esperienze interessanti, anche dal punto di vista gestionale: Cascina Cuccagna (Milano)
Nel gennaio 2013 il Forum delle Associazioni familiari del Trentino incarica Roberta di “verificare la volontà presso soggetti pubblici e privati di farsi carico unitamente al Forum” di tale progetto.
Il 3 marzo 2015 si è costituito il Comitato ATE-Park
Proseguono i contatti con varie realtà interessate al progetto; nel 2016 si vorrebbe organizzare un’iniziativa pubblica di presentazione.

OBIETTIVI:
1. conservare l’edificio esistente (di interesse architettonico, progettato da ing. G.de Unterrichter, ideatore fra l’altro della Autostrada del Brennero) http://www.centrostudimalfatti.org/cms/guido-de-unterrichter/ ; http://www.senato.it/leg/04/BGT/Schede/Attsen/00009590.htm, v. tesi di Valentina Bailo, Guido de Unterrichter e l’ex deposito Atesina a Trento: un nuovo scenario urbano per uno spazio in attesa, Università degli Studi di Trento, Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile e Architettura, Relatori: prof. Giorgio Cacciaguerra, prof.ssa Cristiana Volpi, correlatrice dott.ssa Roberta G. Arcaini, a.a. 2013/2014
2. proporre una GRANDE PIAZZA COPERTA affiancata da vari LUOGHI AGGREGATIVI, che può dare risposta a diverse esigenze, per cittadini di tutte le età (come si dice. 0-100 anni). Vedi il prospetto
3. proporre utilizzi vari nel tempo, per es. attività espositive (fiere, mercati), installazioni artistiche
4. creare opportunità lavorative, promuovere sostenibilità economica (per es. affittando alcuni spazi)
5. promuovere benessere sociale, familiare, prevenzione del disagio.

Sintesi progetto